10-08-2014 - Malga Cuarnan - Chiesa del Redentore (m. Cuarnan)

Con questa escursione saliremo a quote più elevate rispetto alle uscite precedenti per poter ammirare il paesaggio sulla pianura friulana dal Monte Cuarnan (1372 m).

Si suggerisce, oltre ad un abbigliamento comodo con scarponcini da montagna, l’utilizzo di bastoncini da trekking: il sentiero presenta un modesto dislivello (circa 300 m) ma alcuni tratti con pendenza più marcata necessitano di particolare attenzione.

Il ritrovo è previsto alle 7.30 in Piazza del Ferro a Gemona del Friuli dove ci organizzeremo in un numero adeguato di auto per salire alla malga Cuarnan (1070 m), attesi dai gestori che ci illustreranno il funzionamento dell'attività e la realizzazione dei prodotti caseari.

Il monte Cuarnan (1372 m) fa parte della catena delle Prealpi Giulie e la sua posizione privilegiata ne fa un balcone panoramico sulla pianura friulana. I venti freddi che soffiano da nord sono attenuati dal più alto monte Chiampon (1709 m) mentre a sud i raggi del sole riscaldano i bellissimi prati della cima. Tutti questi elementi concorrono a fare del Cuarnan un sito dalla ricca varietà floristica, che potremmo scoprire lungo il percorso.

Dalla malga, immersi in una suggestiva faggeta,  inizieremo il primo tratto del sentiero che porta alla località Ors di Cuarnan. Il bosco di faggio (Fagus sylvatica) si è sviluppato su substrati carbonatici nei quali le fratture delle rocce affioranti tra gli alberi, ampliate dalla corrosione delle acque, hanno creato grossi blocchi di calcare isolati tra loro, dando origine alla tipica morfologia detta “carsismo a blocchi”. Sulla superficie dei massi esposti si possono osservare delle forme di corrosione minori come scannellature, solchi e vaschette di corrosione tipiche del fenomeno carsico.

Il sottobosco di faggeta non è in genere molto ricco di specie. Tra le piante erbacee troviamo la barba di capra (Aruncus dioicus), il giglio martagone (Lilium martagon), l'uva di volpe (Paris quadrifolia), l'erba lucciola (Luzula sp.), il cavolaccio (Adenostyles sp.) e diverse specie di cardamine (Cardamine spp).
Ancora meno sono le specie arbustive, anche se in qualche radura aperta si nota la presenza di rosa canina (Rosa canina), dafne (Daphne sp.), sorbo degli uccellatori (Sorbus aucuparia) e alcune piante di acero montano (Acer pseudoplatanus) e carpino nero (Ostrya carpinifolia) che però non raggiungono ma il piano arboreo del faggio. Uscendo dal bosco giungeremo quindi alla località Ors di Cuarnan per proseguire poi lungo il sentiero 715 che raggiunge la vetta del Cuarnan, sovrastata dalla chiesetta del Redentore.

Questi prati di alta montagna, utilizzati per il pascolo, sono un vero e proprio giardino botanico naturale. Tra le tante specie presenti spicca la genziana maggiore (Genziana lutea), riconoscibile per le notevoli dimensioni, che non viene brucata dai bovini per il forte gusto amaro. Continuando lungo il sentiero incontreremo molte altre piante tipiche dei prati montani e in particolare il gladiolo selvatico (Gladiolus sp.) e il garofano (Dianthus sp). Oltrepassato il ricovero Monte Cuarnan del CAI (1336 m) giungeremo in pochi minuti al Redentore: la chiesa è stata costruita nel 1901, distrutta nel terremoto del 1976, e ristrutturata nel 1985.

Dato un ultimo sguardo al suggestivo panorama sulla pianura friulana, che nei giorni di cielo terso arriva fino al mare, prenderemo il sentiero 714 che dalla chiesa scende di nuovo alla malga. La discesa è particolarmente ripida, con numerosi blocchi rocciosi e merita particolare attenzione specialmente se nei giorni precedenti ha piovuto.

Arrivati alla malga potremo sostare per il pranzo assaporando i prodotti caseari preparati da Sara e Pieri.

Iscrizione > Per aderire all'iniziativa potete scaricare il modulo di iscrizione e comunicare la vostra partecipazione tramite email a info@farfallenellatesta.it (per motivi logistici l'iscrizione è obbligatoria).
NB. Chi intende usufruire del pranzo alla malga deve iscriversi entro venerdì 8 agosto.

Informazioni > Per ulteriori informazioni o chiarimenti scrivete un'email a info@farfallenellatesta.it o chiamate il numero  347-1583263.

Logistica > Ai partecipanti è richiesto abbigliamento e attrezzatura adatte a una escursione in natura (è consigliato l'uso dei bastoncini da trekking).

Tempistica > Il ritrovo è fissato alle 7.30 presso il parcheggio sito in Piazza del Ferro a Gemona del Friuli. Si sale in auto alla malga Cuarnan da dove inizia l'escursione vera e propria (è auspicabile cercare di riunirci tutti nel minor numero possibile di auto). La durata effettiva dell'escursione è di circa 3 ore. Il rientro alla malga è previsto per le ore 12.30 circa dove sarà possibile pranzare (10 euro menù fisso con frico, affettati e acqua).

Meteo > In caso di pioggia l’uscita sarà rimandata in data da definire.

Fotografare > La Comunità Montana propone agli escursionisti appassionati di puntare l’obiettivo fotografico per immortalare i paesaggi e i momenti più suggestivi dell’escursione. Le foto potranno essere inviate a: cm.pontebba@cm-pontebba.regione.fvg.it, (specificando nell'oggetto: "foto escursione del 10-08-2014" e indicando nome e cognome dell'autore) e serviranno non solo ad arricchire l’archivio fotografico del territorio della Comunità, ma verranno anche proiettate a conclusione delle escursioni effettuate nell’anno e pubblicate sul sito dell'Ente.

Galleria fotografica escursione